Agendone della settimana 14- 20 maggio

Bentornati all’imperdibile appuntamento con l’AGENDONE della settimana a Venti Pietre!

Dopo un lungo letargo e bislacche elezioni, rieccoci con una esuberante primavera.

Le domande del giorno, quelle che ci spaventano, selezionate per voi dopo un rapido sguardo ai giornali del giorno: che ruolo avrà la Meloni nel nuovo “governo del cambiamento”? E poi: la riga al centro sta bene a tutte? [Grazie a Repubblica per gli spunti sempre stimolanti].

Passiamo adesso all’agendone.

murales-bacio-di-maio-salvini-670x274

Lunedì 14 maggio

Come ogni lunedì:

  • Corso di oreficeria, dalle 13 alle 15, nel laboratorio di oreficeria.
  • Mercatino di Campi Aperti dalle 17 alle 20, più proiezione di “The Harvest” alle 18.30. Clicca sul link per vedere il trailer in Italiano: TRAILER The Harvest

In contemporanea:

  • Assemblea del comitato Rigenerazione No Speculazione che, per chi ancora non lo sapesse, è il comitato che promuove lo stop ai lavori di disboscamento dell’area Prati di Caprara. L’area, attualmente ricoperta da un bosco spontaneo, è stata destinata alla costruzione di un nuovo insediamento residenziale, composto da una scuola, abitazioni, uffici e un outlet di moda. Trovate maggiori informazioni qui.
  • Corso di spagnolo promosso dall’associazione Italia-Nicaragua [18.30-21.30].
  • Laboratorio gratuito di voce/canto per bambin*, ragazz* e accompagnat*** in vista della Oasi Par Tot. Venti d’Oasi, ore 19.00
  • Riunione del comitato No People Mover [21.00]
  • Riunione del gruppo Sessfem 

A partire da Martedì, frizzante agenda che potete consultare in autonomia cliccando sul seguente link [pdf]: Agenda_14_20_maggio

NB: Vi chiediamo di tenere sempre presente la natura di Venti Pietre che, in qualità di spazio autogestito, richiede che anche voi associazioni e frequentatori vi autogestiate. Quindi: lasciate gli spazi come li avete trovati o anche meglio

Per qualsiasi informazione su Venti Pietre o uno dei gruppi che figurano in agenda, scrivete a ventipietre@gmail.com

Immagini e media selezionati via google images. Se siete i proprietari delle immagini, potete scriverci in privato per far aggiungere la citazione o chiederne la rimozione.

 

 

 

 

 

 

Annunci
Pubblicato in Agenda, Appuntamenti, Senza categoria | Lascia un commento

Le esperienze autogestite si incontrano a Bologna

Nell’ambito della giornata di autoformazione intitolata “Vuoti a prendere”, diverse realtà auto-gestite si incontreranno presso la nostra Casa del Popolo per scambiare idee e costruire pratiche comuni.

La giornata è organizzata e promossa dall’associazione Venti Pietre, il comitato promozione e tutela delle Esperienze Sociali Autogestite (ESA) e Fuori Mercato.

Come partecipare?

Presentandosi presso la casa del popolo Venti Pietre, in Via Marzabotto 2, alle 10.00 di sabato 12 Maggio 2018.

Come comunicare con gli organizzatori?

 ESA: comitato_ESA@indivia.net

Fuori Mercato: Simone Febbo, simonefebbo@yahoo.it

Genuino Clandestino e altri: Raffaele Guarino, elementarewatson.holmes@gmail.com

Qual è il programma?

A seguito il programma (quasi!) definitivo.

Mattino, ore 10 – 13.30

Presentazione e introduzione di ESA
La pratica dell’autogestione: Guido Candela e Antonio Senta
Le delibere del Comune di Napoli sulla individuazione dei beni da
adibire ad usi civici: Maria Francesca Di Tullio
Le esperienze di “amministrazione condivisa” dal laboratorio per la
sussidiarietà e i patti di solidarietà: Elena Taverna
Riuso temporaneo di immobili abbandonati. Il caso Ada Stecca e altri
a Milano: Giulia Cataluppi e Isabella Inti di Temporiuso
Autogestione e uso temporaneo dai centri sociali alle Case del
Popolo. Planimetrie Culturali: Werther Albertazzi, Comitato SI
Rigenerazione No Speculazione: Piergiorgio Rocchi
Report conclusioni del convegno “Mutualismo : pratiche, conflitto,
autogestione”: Fuori mercato
Report conclusioni del convegno “Storie del possibile”. Comune-info
Paolo Cacciari
Report conclusioni convegno “Genuino Clandestino”: Mondeggi Bene Comune

Pomeriggio, ore 14.30 – 17,30

– TAVOLO 1 : Strumenti giuridici a disposizione degli spazi
autogestiti. Opportunità oppure ostacoli?
– TAVOLO 2: Dalla autogestione degli spazi alla autogestione del
lavoro: come tutelare e sviluppare le forme di economia mutualistica
– Restituzione dei temi più significativi affrontati nei due tavoli

Ore 18 Tavola rotonda

Maria Francesca Di Tullio, Beni Comuni, Napoli
Lucas Silvano Ferro Solè di Podemos Catalugna – Barcellona en Comù
Ugo Mattei di “Un contratto per la democrazia partecipata”
Mimmo Perrotta
Massimo Serafini
Avv. Elia De Caro
Ulteriori interventi in via di conferma

Link ai materiali del convegno

Il volantino in pdf si può visualizzare cliccando sul seguente link: volantino_12maggio 

Altri materiali (gentilmente inoltrati dai nostri relatori):

Link ai materiali degli incontri precedenti

Firenze 26-27-28 Aprile: link

Roma 21-22 Aprile: [pdf] Storie del possibile-2

Roma 7-8 Aprile: link 

Bologna 1 Marzo:[pdf]Volantino 1 marzo

Bologna 17 Dicembre: [pdf] oltre l’immaginazione civica 

vuoti a prendere

Pubblicato in Appuntamenti | Contrassegnato | Lascia un commento

Auguri e grazie a tutti quelli che vogliono bene a 20 Pietre

Biscotti-gingerbread-omino-zenzero

Care Ventipietrine e Cari Ventipietrini,

un altro anno è passato insieme e il bilancio sociale della nostra Casa è sotto gli occhi di tutti noi. Le nostre relazioni si sono spinte oltre i soliti circuiti e stiamo diventando sempre più un piccolo riferimento cittadino.

Certo, nel suo ruolo gestionale, il direttivo ha fatto il suo lavoro di sprono e di incentivazione, a volte di censore e mero esecutore; ma allo stesso tempo abbiamo apprezzato le disponibilità che si sono manifestate in questi mesi e la condivisione di una linea politica che con fatica proviamo a perseguire. Disponibilità di molti tipi, tutte preziose, e di cui vorrei citare ogni nome se non temessi di dimenticare qualcuno.

Ringrazio chi ha donato tempo ed energia, chi ha speso una parola o ha donato un obolo, chi ha creato una nuova relazione mettendoci in contatto con altre realtà.
Ma non basta; sicuramente tutti vogliamo di più; lo spirito mutualistico è ancora da realizzare pienamente, il senso di appartenenza, che permetterebbe a tutti di autogestire la Casadel popolo come la propria, è ancora da coltivare con premura, avendo cura di non lasciare il campo a logiche utilitaristiche e commerciali.

Ma di questo ed altro parleremo nella prossima assemblea dei Soci ed entreremo nello specifico dei fatti e delle cose, realizzate o meno.

Vorrei in occasione delle feste farvi i miei migliori auguri, trasversali, laici e religiosi, e ringraziare i componenti di uno splendido direttivo che mi ha sostenuto e incoraggiato nel mio modesto ruolo di presidente dell’associazione. Abbiamo fatto tante discussioni, con punti di vista differenti, ma l’onestà e la franchezza intellettuale di tutti non è mai venuta meno e siamo sempreriusciti a fare sintesi.

Un abbraccio ad ogni componente del gruppo bar e del gruppo di gestione.

GRAZIE, Ragazze e Ragazzi di ogni età, credo, razza e convinzione politica.

Auguri e grazie a tutti quelli che vogliono bene a 20 Pietre.

Tenetevi pronti, dopo le feste si ricomincia più determinati e agguerriti che mai.

Alberto Razzi

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Il secondo compleanno di Venti Pietre

Sabato 28 ottobre, dalle ore 19:00 alle ore 23:00, la Casa del Popolo dell’associazione 20 Pietre festeggerà due anni dalla sua inaugurazione.


24 mesi di una comunità che, a piccoli passi, ha percorso un cammino ricco di esperienze, condivise e rilanciate.
Uno spazio abbandonato al degrado è stato affittato in comodato d’uso, riqualificato e restituito alla città; gli spazi rigenerati sono divenuti un laboratorio di pratiche mutualistiche e di condivisione di risorse e idee, nel rispetto della multiculturalità.
Stiamo ospitando le richieste di singoli, associazioni, movimenti e gruppi, con presenze dirette in percorsi di co-progettazione che sperimentano esperienze “altre” in ambito economico-sociale; ricerchiamo punti di aggregazione con le esperienze di autogestione bolognesi e affianchiamo i comitati che pongono soluzioni alternative alla deriva speculativa di un governo cittadino che favorisce le speculazione edilizie a danno della salute e dell’ambiente.

Venti Pietre è anche un luogo dove si costruisce divertendosi. Negli ultimi mesi, in particolare, il lavoro non è mancato per nessuno dei soci assidui, la fatica ha rischiato di sfiancare gli animi. Ma ci siamo sempre risollevati: una Casa del Popolo che non sia anche fonte di gioia sarebbe un ossimoro e noi non vogliamo che questo accada. Per questa ragione, negli ultimi mesi abbiamo incoraggiato molto le occasioni conviviali e continueremo a farlo, con il vostro supporto.
Ci vuole una festa per celebrare questi due anni e pianificare gli obiettivi futuri. Nella migliore tradizione bolognese, ci incontriamo per una cena tutti insieme, dove ognuno porta qualcosa da condividere con gli altri. Invitiamo anche i musicisti a portare gli strumenti e la voglia di suonare e cantare.

Qui l’evento facebook: https://www.facebook.com/events/127121271275251

Per dubbi e domande, scrivete a ventipietre@gmail.com.

Vi aspettiamo sabato.

* Ringraziamo il gatto Schizzo, Becco Bunsen per gli sbadigli che regala generosamente al nostro obiettivo. Foto e meme a cura dell’autore.

 

Pubblicato in Agenda, Appuntamenti | Lascia un commento

Qual è il tuo Mattone?

Vorman_origCare/i Soci,

Associazioni, Gruppi e singole Persone che frequentate la Casa del Popolo,
vi scrivo a nome del Consiglio Direttivo per aggiornarvi sulla situazione delle nostre attività e per lanciare un appello indispensabile per garantire alla nostra realtà di continuare il suo percorso.

Insieme, vogliamo progredire nelle relazioni ed essere sempre più accoglienti e prolifici di incontri e scambi di esperienze nello spirito del mutualismo e della partecipazione.

Come saprete la nostra Casa è sempre più presente e partecipe nelle realtà cittadine: sta seguendo più temi in svariati settori, quali la difesa dell’ambiente e della salute (comitato Rigenerazione NO Speculazione), la valorizzazione dell’Autogestione (sostegno ad XM 24 e collaborazione e coordinamento con le altre realtà tramite ESA), il sostegno al diritto alla casa (solidarietà per gli sfrattati di Via Gandusio), oltre all’ospitalità di eventi politici e culturali, feste, importanti attività laboratoriali … e molto altro.

Noi crediamo di svolgere un importante ruolo di aggregazione e integrazione di cui pensiamo ci sia bisogno: giorno dopo giorno constatiamo che c’è una domanda enorme e variegata di gruppi e associazioni che cercano spazi ma anche – e soprattutto – di singoli che hanno passioni, capacità e voglia di condivisione che non trovano le condizioni adatte per esprimersi.

Tutto ciò ci pone di fronte alla necessità di implementare la nostra capacità ricettiva e propositiva – quindi, soprattutto, comunicativa ed organizzativa – per raccogliere sempre più energie e convogliarle nella nostra esperienza.

Nonostante queste soddisfazioni, bisogna dire che oggi siamo ad un punto di svolta importante dove mancano braccia e menti in coerenza al progetto: la massa critica di partecipazione attiva non è stata raggiunta, la sostenibilità del progetto 20 Pietre vacilla perché non tutti hanno inteso cosa siamo e vogliamo essere.

Ovviamente il nostro compito come direttivo si dovrebbe concentrare sempre di più sulla divulgazione e il coordinamento mentre siamo ogni giorno di più occupati dalle attività pratiche e materiali.

Siamo in una fase di stallo da cui bisogna uscire… E l’unico modo è la partecipazione attiva e consapevole di tutti voi!!

Il modello che vogliamo proporre, dopo una prima valutazione e condivisione delle priorità e della consistenza degli obiettivi, è quello della “Adozione di un mattone” della nostra Casa: dopo aver definito insieme una lista di lavori, compiti ed attività da curare, apriremo una campagna di “adozione” da parte di gruppi e/o singoli che vorranno lavorare con noi, assumendosi l’onere e l’onore di trovare le risorse necessarie per portare a temine ciascun progetto; il tutto in raccordo stretto con noi e con la comunicazione periodica e trasparente sui nostri social dello stato dell’arte.

Se condividete questo approccio, andremo a puntualizzare questo discorso in una prossima comunicazione.

Stiamo parlando di lavori di manutenzione e ripristino che si sono accumulati (tetto, grate, cortile …) e minacciano l’utilizzo di alcuni spazi; di interventi di recupero e miglioramento da studiare ed avviare (riscaldamento, coibentazione…).

Dovremmo ricostituire un gruppo tecnico che si faccia carico e sovraintenda a tali lavori in raccordo con il Consiglio Direttivo, come pure costituire un gruppo di coordinamento degli eventi e della organizzazione.

Vorremmo anche garantire una presenza continua a rotazione nella struttura, per consentire più aperture settimanali, oltre all’ abituale apertura in concomitanza con il mercatino del lunedì, sia del punto ristoro che di altre attività di socializzazione, intrattenimento e informazione che sono vitali per la crescita della nostra Casa e per consentirci di intercettare bisogni e disponibilità.

Abbiamo in cantiere molti progetti ma poche energie per avviarli (corso di italiano per stranieri, corso d’informatica di base, doposcuola… ecc) ed ancora una volta ci rivolgiamo a tutti voi, in primo luogo ai Soci di Venti pietre, per aiutarci a sostenere la nostra Casa con l’adozione di un mattone.

Cosa ne pensate?

Alberto Razzi

 

 

 

Foto: opera di Jan Vormann
Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Appuntamenti della settimana 02-09 ottobre

La settimana di Venti Pietre in sintesi:

  • Mercatino di Campi Aperti (lunedì) e laboratorio di falegnameria (lunedì e mercoledì), corsi di italiano per stranieri, corsi di spagnolo per italiani e non solo, scuola popolare di teatro partecipato;
  • riunioni di associazioni e comitati (Gruppo Parole-Chiave in riunione il 5 ottobre alle ore 20, Rigenerazione no Speculazione, Sopra i Ponti, Genitori Sottratti, Greenpeace, Rusko-Repair cafè, gruppo ESA questa settimana in riunione il 4 ottobre alle ore 18 a XM24);
  • bar riservato ai soci aperto secondo disponibilità dei volontari, biliardino e tavolo da ping pong.

Quando accade tutto questo? Aprite il file Agenda, cliccate in basso sul mese di ottobre 2017 e cercate la settimana che vi interessa.

Sono altresì in cantiere: il doposcuola per scuole primarie di primo e secondo grado, un cineforum, un aperitivo settimanale per approfondimenti politici, la bonifica dei locali ancora abbandonati.

Per poter gestire tutto al meglio e fornire degli agendoni degni di questo nome, ABBIAMO BISOGNO DI AIUTO. Ognuno dei nostri soci e frequentanti può collaborare con il progetto offrendo le sue competenze e capacità: anche 30 minuti di tempo per Venti Pietre sono preziosi. Quindi venite a offrire il vostro supporto. Non sarà preteso nulla, solo buon umore.

Come prendere parte alle attività di associazioni o gruppi
Per qualsiasi domanda o per prendere parte alle riunioni, scrivete a ventipietre@gmail.com e inoltreremo la vostra richiesta al referente del gruppo.

Come prenotare una sala
Come sempre, ricordate che per prenotare una sala è importante scrivere a prenotazioniventipietre@gmail.com indicando attività e nome/cognome del referente.

Controllate sempre la disponibilità di spazi cliccando sul nostro file AGENDA, in costante aggiornamento. Se notate che il vostro evento non è stato riportato e desiderate che compiaia nell’agenda settimanale, scriveteci (prenotazioniventipietre@gmail.com) e lo inseriremo.

E’ fondamentale attenersi al regolamento sull’uso degli spazi e la gestione delle pulizie.

 

Pubblicato in Agenda, Appuntamenti | Lascia un commento

Prati di Caprara: da sabato 23 …. per continuare il nostro percorso insieme

Prati di Caprara

Carissime/i,

vogliamo ringraziare tutte e tutti coloro che hanno partecipato alla passeggiata ai Prati di Caprara di sabato 23 settembre 2017 organizzata dal Comitato Rigenerazione no speculazione.

Insieme abbiamo attraversato il cancello, normalmente chiuso, che ci impedisce di vivere il meraviglioso parco naturale a due passi dall’Ospedale Maggiore in una delle zone più trafficate ed inquinate della nostra città.
Insieme ci siamo opposti alla volontà dell’amministrazione comunale di cementificare anche questo luogo, di sacrificare un polmone verde preziosissimo per tutti noi e per le generazioni future all’ennesimo outlet di lusso, di imporre la costruzione di un nuovo quartiere che, come abbiamo già affermato, nessuno vuole.
Fra le tante altre associazioni erealtà che hanno aderito all’iniziativa, vogliamo ringraziare in particolare il Comitato per la Promozione e la Tutela delle Esperienze Sociali Autogestite, che Venti Pietre sostiene nella comune battaglia per la difesa delle Autogestioni, e che in questa occasione ci ha accompagnato nella passeggiata ai Prati di Caprara ed ha diffuso il proprio comunicato (in nota) contro la mercificazione della nostra città ed a sostegno “dei diritti di auto determinazione delle popolazioni urbane contro ogni processo di speculazione”. 

Confermiamo e ribadiamo il nostro impegno nella difesa dell’Ambiente, dei nostri Luoghi e degli Spazi collettivi di socialità. Vigileremo affinché Prati di Caprara resti il bosco più grande della città diBologna.
Ecco il testo del comunicato:
LE MANI SULLA CITTÀ

Bologna sta vivendo un momento particolare infelice, per non dire buio, della sua storia.
Ad un evidente aumento di contraddizioni sociali che pongono questioni inaffrontate istituzionalmente, corrisponde un atteggiamento di totale sordità della giunta Merola alle questioni reali poste dagli abitanti della città, mentre si procede speditamente nel percorso di mercificazione del territorio.
Gli esempi sono ormai numerosi: dal People Mover a Fico, dal Passante di mezzo ai mai conclusi mega-progetti della Trilogia Navile e del comparto Bertalia-Lazzaretto, fino, ultimi in ordine di tempo e preceduti dalle colate di retorica che sempre anticipano il cemento, a quelli dei Prati di Caprara e di via Libia.

Si cementifica, si vende, si terziarizza.
Alle chiacchiere sulla progettazione partecipata corrisponde la più sfacciata mancanza di considerazione delle volontà e delle esigenze di chi i territori li abita. Le istanze provenienti dai comitati che, sempre più numerosi, si formano in città per opporsi allo scempio rimangono sepolte tra milioni di metri cubi di calcestruzzo che non migliorano la vita di nessuno. Alla dilagante necessita’ di spazi collettivi, viene opposta la richiesta di un percorso di normalizzazione che ha il sapore di un ricatto.
A QUESTA SITUAZIONE È DOVEROSO OPPORSI con determinazione e lucidità, e nella consapevolezza che solo una forte e diffusa opposizione sociale può invertire il processo di trasformazione di Bologna in una città-mercato che tutti saremo costretti a subire.

Ma ciò sarà possibile solo se le varie forme di opposizione che la città sta esprimendo sapranno creare un terreno comune di confronto ed iniziativa che, nell’interesse collettivo, abbia la forza di andare oltre la singola vertenza e costruire una forza che imponga il rispetto delle volontà delle persone.
La stessa mano che dirige l’aggressione ai territori e alla qualità  della vita della gente sta tentando di eliminare quei luoghi che producono cultura, socialità e benessere diffuso e gratuito.
Per questa ragione il Comitato per la tutela e la promozione delle Esperienze Sociali Autogestite aderisce e partecipa alla “Passeggiata  esplorativa ai Prati di Caprara” e sarà presente in tutti quei luoghi dove, attraverso pratiche di autogestione organizzate dal basso, si difendono i diritti di auto determinazione delle popolazioni urbane contro ogni processo di speculazione.

ESA
https://comitatoautogestione.noblogs.org

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento